S.O.S ADOLESCENTI

L’adolescenza è un periodo di transizione dall’infanzia all’età adulta in cui il ragazzo si trova a dover affrontare nuovi compiti di sviluppo, il cui principale consiste nella formazione dell’identità personale.  In alcuni casi, l’adolescente può aver bisogno di uno spazio personale in cui, sotto la guida di un professionista può aprirsi e riflettere su cosa gli sta accadendo.

Gli incontri con lo psicologo possono essere un’occasione unica per soffermarsi su pensieri, emozioni e comportamenti che caratterizzano questa fase così importante e delicata. I cambiamenti corporei, le dinamiche relazionali con famigliari e coetanei e la scoperta della sessualità rappresentano una sfida impegnativa per l’adolescente, che inizia ad affacciarsi al mondo adulto e comincia così a riflettere su tematiche esistenziali per costruire passo dopo passo il proprio senso di individualità.

Lo scopo dello sportello è quello di dare la possibilità all’adolescente di orientarsi all’interno del momento di confusione e caos che sta attraversando, aiutandolo a sentirsi meno solo in questa fase di transizione, affiancandolo nello sviluppo graduale di strumenti e risorse per promuovere il suo benessere psicologico.

Il Servizio si rivolge a chi sta vivendo:

  • insuccessi scolastici,
  • perdita di motivazione,
  • ansia da prestazione,
  • bassa autostima,
  • difficoltà relazionali,
  • coinvolgimento in episodi di bullismo e cyber bullismo,
  • relazioni famigliari disfunzionali,
  • relazioni problematiche con il gruppo dei pari,
  • comportamenti a rischio (condotte alimentari devianti, uso e abuso di alcol e sostanze, new addiction),
  • stati di ansia e tristezza.

Gli incontri verranno svolti in uno spazio idoneo a mantenere la giusta riservatezza  e i contenuti saranno coperti dal segreto professionale conformi alla nuova normativa vigente in tema di privacy dei dati personali ( Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e degli Art. 13 e 14 del Regolamento Europeo 679/2016 – “ GDPR” ).

 

Se dall’incontro emergerà l’esigenza di proseguire con ulteriori colloqui, sarà possibile concordare con il minore e la famiglia stessa il tipo di intervento psicologico adeguato.

L’accesso allo sportello può avvenire solo tramite appuntamento telefonico comunicando nome cognome (della persona che richiede l’appuntamento) un recapito telefonico per essere ricontati per fissare un colloquio.

I bambini e i ragazzi possono accedere al servizio solo previa autorizzazione firmata da entrambi i genitori o tutori legali.

Responsabili

Dott.ssa Bozzato e Dott.ssa Sciarretta

PRENOTA

Privacy

9 + 7 =