USO PATOLOGICO DELLE NUOVE TECNOLOGIE

Oggi internet permette di accedere ad un grande quantitativo di informazioni, anche estremamente utili, rendendo la vita di tutti noi più semplice e immediata. L’avvento dei social media, da un lato, sta infatti rendendo possibile l’interazione istantanea con qualunque individuo, portando ad un incremento del contatto e del confronto, dall’altro ha anche modificato significativamente le interazioni sociali, evidenziando conseguenze psicologiche negative legate all’uso delle nuove tecnologie. Gli adolescenti in particolare, ma non solo, usano una grande varietà di applicazioni, come i social network e le chat per interagire tra di loro e passare il loro tempo. Si assiste sempre di più a fenomeni psicologici legati all’uso improprio e illimitato di internet, fino allo sviluppo di forme di disagio caratterizzati dalla necessità di essere costantemente online per  non essere esclusi dalla grande rete social fatta di followers e like. Non c ‘è da stupirsi se i giovanissimi di oggi non vivono senza internet e se i giudizi ricevuti sui social diventano sempre più importanti per molti di loro: si desidera essere “popolari in rete” perché avere il consenso sociale è quello che conta di più. Il bisogno di connettersi, di stare in contatto con gli altri, di aggiornare in maniera continua il proprio profilo è legato al bisogno di approvazione. La ricerca di tutta questa popolarità e ammirazione allontana dal prendersi cura della propria vita reale, porta a isolarsi, a provare stati di ansia e stress trasformandosi, nei casi più gravi in una vera e propria dipendenza che non solo condiziona l’autostima e il tono dell’umore ma è anche alla base di comportamenti rischiosi. Emerge la forte necessità di accompagnare i ragazzi verso un utilizzo più consapevole della rete e delle nuove tecnologie promuovendo una sensibilizzazione sui rischi e sulle conseguenze.

Presso la nostra sede è attivo uno sportello d’ascolto messo a disposizione per tutti coloro che necessitano  di comprendere le basi di questi comportamenti disfunzionali legati all’uso e all’abuso delle nuove tecnologie. Diventa quindi importante, anche in un’ottica di prevenzione e di intervento, la conoscenza e l’esplorazione delle motivazioni sottostanti all’uso ormai dilagante della rete.  In particolare permette ai genitori di sviluppare delle capacità di comprensione e comunicazione più efficaci nella discussione e condivisione di questo fenomeno.

L’obiettivo è quello di fornire informazioni, indicare metodi e strumenti per riconoscere tempestivamente i segnali di allarme e eventualmente orientare le strategie di gestione  e l’intervento più idoneo da intraprendere insieme alla guida di un professionista esperto.

I bambini e i ragazzi possono accedere al servizio solo previa autorizzazione firmata da entrambi i genitori  o tutori legali.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI E RICHIEDERE UN COLLOQUIO CONTATTARE IL NUMERO

 

Responsabili

Dott.ssa Bozzato

Dott.ssa Sciarretta

PRENOTA

Privacy

14 + 5 =